L’ASSOCIAZIONE THOMAS SANKARA FIANCHEGGIA E SOSTIENE ANTONIO PAPPALARDO ED
IL MOVIMENTO LIBERAZIONE ITALIA. UNA COERENZA DI VALORI E PRINCIPI CHE SARANNO SOSTENUTI DA UNA INCESSANTE ATTIVITA’ DEI SUOI ATTIVISTI.

L’ASSOCIAZIONE PARTECIPA IL 5 DICEMBRE 2018 ALLA MANIFESTAZIONE DI ROMA

Thomas Sankara è stato uno dei più importanti ed influenti personaggi politici e sociali dell’Africa degli anni ’80. Riassumere in poche righe ciò che ha rappresentato per il continente africano è impresa ardua, ma occorre senza alcun dubbio sapere che Sankara, definito il Che Guevara africano, è stato portavoce di valori quali l’onestà, la trasparenza e la solidarietà, è stato un combattente a difesa degli oppressi e degli ultimi della Terra, delle donne, del loro ruolo e la loro emancipazione all’interno della società  globale; ha lottato strenuamente contro il razzismo, la corruzione e la desertificazione, ed è stato una delle bandiere antimperialiste, anticolonialiste e panafricaniste. A questi valori si ispira l’ASSOCIAZIONE SOCIO CULTURALE THOMAS SANKARA, recentemente costituita da Erasmo Vecchio e da tanti attivisti e simpatizzanti con il fine di affiancare e sostenere l’attività del MOVIMENTO LIBERAZIONE ITALIA fondata dal Generale (Ris.) Antonio Pappalardo.

L’Associazione, senza fine di lucro, si prefigge di affermare molti dei principi di Thomas Sankara a partire da un primo atto rivoluzionario che è quello di decolonizzare la mentalità del Popolo sovrano attraverso la liberazione dalla sudditanza culturale e politica imposta da un sistema di stampo coloniale che sfrutta i paesi in miseria perpetuando le diseguaglianze imponendo gli interessi del mercato deregolamentato e dei potentati multinazionali contro il ceto medio e le classi lavoratrici che sono gli sconfitti della mondializzazione.

Tra le tante battaglie dell’Associazione prevale quella contro le importazioni in Europa di prodotti che non rispettano i diritti umani e dei lavoratori e che mettono a rischio l’ambiente e la salute dei consumatori, la lotta alla globalizzazione che sta creando un commercio di prodotti che non rispettano le norme minime di produzione, ambientali, sociali e sanitarie e che mettono in ginocchio i nostri agricoltori.

L’Associazione è impegnata, altresì, per l’abolizione delle accise sui carburanti. Ancora oggi sui carburanti paghiamo infatti, delle accise che sono state imposte come ” una tantum” e lì sono rimaste da decenni. Come spesso accade in Italia, insieme a queste, grava sul costo della benzina anche una tassa sulla tassa grazie all’aggiunta dell’Iva del 22%. L’Associazione è impegnata anche in quella che definisce la battaglia per la PEREQUAZIONE SOCIALE ED ECONOMICA contrastando le disparità e le diseguaglianze tra le Regioni d’Italia, in termini di qualità della vita, dotazione infrastrutturale, servizi e barriere per l’accesso al credito delle pmi.

SOSTENERE L’ASSOCIAZIONE  E PARTECIPARE ALLE INIZIATIVE DALLA STESSA PROMOSSE ED ORGANIZZATE  E’ DARE PIU’ FORZA AL MOVIMENTO LIBERAZIONE ITALIA, impegnato con il cuore e con la testa a trasformare l’Italia nel Paese della pace, togliendo il potere ai «cialtroni abusivi del Parlamento» per rimetterlo nelle mani del «Popolo sovrano».