Entrambi sono stati uccisi e documenti recenti e sconvolgenti ci fanno intendere che sono stati eliminati perché volevano restituire al popolo italiano quella sovranità che aveva perduto subito dopo la fine del secondo conflitto mondiale.

Ben strana la morte di Aldo Moro che adesso si riesce a comprendere possa essere stata architettata dai servizi segreti inglesi. Ancor più misteriosa la morte di Enrico Berlinguer che muore dopo un comizio a Padova nel 1984 dopo aver bevuto un bicchiere d’acqua che nessuno ha mai analizzato.

Quando qualcuno cerca di liberare dalla schiavitù il popolo italiano, a questo qualcuno capita di tutto.

Il MOVIMENTO LIBERAZIONE ITALIA ha chiesto l’eliminazione dell’art. 75 della Costituzione per restituire al popolo italiano la piena sovranità.

Il MOVIMENTO LIBERAZIONE ITALIA sta lottando con determinazione perché dal 2006 il Capo dello Stato, i governanti e i parlamentari sono abusivi e vanno arrestati. La magistratura tace e non si muove.

Ai componenti del MOVIMENTO LIBERAZIONE ITALIA sta capitando di tutto. Al Generale Pappalardo hanno avviato un procedimento per il foglio di via come se fosse un novello Totò Riina e hanno avviato un’inchiesta per rimuoverlo dal grado di generale; il Dott. Rainò è stato convocato dal consiglio dei medici, altri esponenti hanno avuto avvisi di garanzia per mere sciocchezze.

Stanno cercando di intimidire un Movimento, che, dopo Moro e Berlinguer ha messo il dito nella piaga.

Il Movimento Liberazione Italia non intende fermarsi e va avanti fino a quando il popolo italiano non si sarà completamente liberato dai ceppi della schiavitù e dell’asservimento.

Antonio Pappalardo