Da un recente sondaggio risulta che:
i Votanti ammonteranno a 50/55%;
i Non Votanti a 45/50%.
Dei votanti  il 36,8% voterebbe il centro destra; il 28,1% il M5S; il 27,4% il centro sinistra.
Rapportato a tutta la popolazione italiana, che dovrebbe andare a votare, il centro destra varrebbe il 18,4%; il M5S il 14%; il centro sinistra il 13,7%, di gran lunga inferiore al 45/50% dei NON VOTANTI, che risulterebbe così il primo partito/movimento in Italia.
Per la prima volta nelle elezioni politiche i NON VOTANTI esprimono una volontà politica: quella di bocciare il Rosatellum, incostituzionale e illegale, e questo regime di incapaci, corrotti e collusi con il crimine, mafioso e internazionale.
Il Movimento Liberazione Italia, del Comitato Legalità “NON VOTO – GRAZIE!”, rappresenta al Presidente della Repubblica che non può non affidare ad Antonio Pappalardo, leader del NON VOTO, la formazione del nuovo Governo, che sarà così composto:
Presidente del Consiglio dei Ministri: Antonio Pappalardo;
Ministro degli Esteri: Alfredo Maiolese;
Ministro della Salute: Salvatore Rainò;
Ministro della Giustizia: Antonello Secchi;
Ministro degli Interni: Giuseppe Pino;
Ministro della Difesa: Aldebrano Micheli;
Ministro dell’Economia: Stefano Freddo;
Sarà compito del nuovo governo affrontare con immediatezza:
la nuova legge elettorale, basata sul proporzionale;
il debito pubblico del Paese, ammontante a circa 2.300 miliardi di euro;
il debito contratto dalle banche, che i contribuenti stanno pagando;
la disoccupazione, soprattutto giovanile;
la delocalizzazione delle imprese;
la relazione con l’Unione Europa;
il fenomeno delle migrazioni.
Il tutto in una ottica totalmente diversa rispetto a quella dei partiti e movimenti, oggi presenti in parlamento, che mirano solo a promettere denaro ai cittadini, per invogliarli a votarli, come fanno le associazioni mafiose, mentre ben sanno che non hanno un solo euro in cassa, peraltro gestita dalla Banca Europea, che non darà loro nemmeno un centesimo.
Se il Presidente della Repubblica non affiderà l’incarico al Governo dei NON VOTANTI, sarà responsabile della perpetuazione del delitto di usurpazione di potere politico, dato che con il Rosatellum, illegale e incostituzionale, i nuovi parlamentari saranno tutti delegittimati e abusivi, quindi da arrestare obbligatoriamente.
Roma, 28 febbraio 2018
Il Presidente Nazionale Movimento Liberazione Italia
Giuseppe Pino
Il Presidente del Comitato dei Saggi
Antonio Pappalardo